dalla definizione dell’obiettivo alla misurazione del kpi

dalla definizione dell’obiettivo alla misurazione del kpi


I 5 step fondamentali da seguire per costruire una strategia di Content Marketing vincente

Quando parliamo di Content Marketing ci riferiamo a quel ramo del marketing che si occupa della creazione e diffusione di contenuti in grado di intercettare bisogni specifici degli utenti, per istruirli e creare una relazione di fiducia che duri nel tempo.

In un’epoca in cui gli utenti online sono sempre più sommersi da informazioni di ogni tipo, trovare la strada giusta per catturare la loro attenzione e favorire la visibility di un Brand non è affatto semplice e scontato. Per emergere e riuscire in quest’impresa dovrete, quindi, ampliare la vostra presenza online. Ed è proprio in questo scenario che può tornarvi utile il Content Marketing e la realizzazione di contenuti accattivanti e di qualità… d’altronde, si sa, content is the king!

Ma come realizzare una strategia davvero in grado di apportare benefici al vostro Brand? Vediamo insieme i 5 passi fondamentali per dar vita a una Content Strategy di successo.

Step 1: definite degli obiettivi SMART

Un buon marinaio non salpa mai senza aver prima definito la propria rotta, sapete perché?

Semplice, perché non potete raggiungere nessuna meta se non sapete dove state andando. Per questo motivo è fondamentale visualizzare il vostro cammino e stabilire a monte degli obiettivi a breve, medio e lungo termine prima di definire la vostra Content Strategy.

Gli obiettivi che una strategia di Content Marketing può aiutarvi a raggiungere sono molteplici e differenti in base alla fase del funnel in cui vi trovate e ai formati che intendete utilizzare.

Ognuno di questi obiettivi, però, deve necessariamente essere:

  • Specific
  • Measurable
  • Achievable
  • Result-oriented
  • Time-Bound

Step 2: studiate il vostro target

Una volta definita la rotta e i vostri obiettivi, dovrete passare all’analisi del target così da conoscere i vostri consumatori (o potenziali tali): solo studiando i loro gusti, interessi e abitudini, infatti, sarete in grado di offrirgli dei contenuti realmente utili e rilevanti.

Che età hanno gli utenti che voglio intercettare? Dove vivono? Quali sono le loro abitudini di navigazione? E quelle d’acquisto? Che tipologie di contenuti fruiscono/condividono maggiormente? Come spendono il loro tempo online?

Queste sono solamente alcune delle domande a cui dovrete rispondere per riuscire a definire le Buyer Personas che guideranno la vostra strategia.

Step 3: definite e pianificate i vostri contenuti

Una volta stabiliti gli obiettivi della vostra Content Strategy e analizzato il target di riferimento, potrete passare alla definizione dei contenuti e alla loro programmazione.

Per fare questo dovrete costruire un piano editoriale che vi consentirà di organizzare al meglio la distribuzione dei contenuti e mantenere un ritmo costante nelle pubblicazioni, presidiando tutti i principali marketing moments.

Step 4: diffondete e amplificate

Arrivati a questo punto avrete già definito quali formati di contenuto utilizzare, capito a chi questi dovranno rivolgersi e calendarizzato la loro pubblicazione. Non vi resta che diffonderli!

Che si tratti di un blog post, di un video o di una guida scaricabile, la diffusione di tutti questi contenuti è fondamentale per garantire il successo di una Content Strategy e intercettare il vostro target al momento giusto. In che modo? Potete avvalervi di diversi canali come, ad esempio:

  • I principali social della vostra azienda (Facebook, Youtube, Linkedin), avendo cura di selezionare quello più adatto per Tone of Voice e tipologia di contenuto.
  • Campagne ADV, che siano esse Social o Native.
  • Newsletter.

Step 5: misurate i risultati

Bene, ci siete! Il vostro blog è ricco di contenuti, le campagne ADV ne stanno amplificando la portata e gli utenti stanno ricevendo settimanalmente la vostra Newsletter. A questo punto come capire se la vostra Content Strategy è davvero efficace?

La risposta sta nella misurazione dei dati e nel monitoraggio costante dei KPI.

Nel momento in cui definite i vostri obiettivi SMART dovrete, infatti, stabilire anche quali sono i KPI (Key Performance Indicator) da tenere sotto controllo, ovvero tutte quelle metriche che vi consentiranno di constatare l’effettivo successo o meno della vostra strategia e che vi aiuteranno a capire come ottimizzarla.

Ecco qualche esempio:

Obiettivo KPI
Incremento del traffico Sessioni, visualizzazioni di pagina
Fidelizzazione degli utenti Visitatori di ritorno, tempo medio in pagina
Lead generation N°lead, n° download

Ora avete tutte le carte in regola per definire una Content Strategy di successo, siete pronti per mettervi in gioco?



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top